Porta monete -handpainted- Malefica

Buongiorno!

Purtroppo il mio tempo libero in cui poter lavorare le mie creazioni è poco ma questa settimana ho lavorato ad un porta tessere e monete (accessorio indispensabile per andare in metro senza l’ansia dei furti), decisamente di mio gusto.

Quando non “creo” ogni momento è buono per disegnare e, a seguito di un disegno che mi è piaciuto tantissimo fare, ho poi deciso di riprodurlo sull’ecopelle.

 

Che dire? Lo amo, l’ho fatto con la tavoletta grafica e mi piace davvero tanto. Ma tornando al mio porta tessere/monete ecco il working progress, colorato con colori acrilici.

E questo è il risultato finale.

E a voi, che tipo di disegni piacerebbero su un accessorio del genere?

Pochette rivisitata!

Ta-da!!!

Sono orgogliosa di presentarvi una mia creazione, su una bustina in ecopelle, che ho rivisitato con delle decorazioni in “old style tattoo”

Il primo dipinto che ho fatto è stata la rosa nella parte anteriore.E questo è il prodotto finale su entrambi i lati.

Il mio progetto 2018 sarà fare una linea tutta “hand-painted” e ho davvero un sacco di idee che troverete qui e sul mio profilo instagram  https://www.instagram.com/micheller_creations/ .

A presto!

Qui ci vuole pratica!

Buon ferragosto a tutti!

 

Vi mostro qualche mio lavoro, che nello specifico ho realizzato su carta, a mano libera… riadattabile a qualunque superficie vi venga in mente 😉

 

Questa è una versione che avevo trovato in internet. Riveduta, corretta e trasformata in veggente.

Stitch colorato con matite Faber Castel e ripssato con Uniposca

Lei la amo, mano libera con contorni Uniposca tratto fine per gli interni, spesso per i contorno e dettagli.

Il disegno che amo pù di tutti, colori e gessi Faber Castel e soliti Uniposca…

 

Spero Vi piacciano e se vi viene in mente qualche idea da poter disegnare, fatemi sapere…

 

A presto,

Michelle

A volte ritornano!

Buongiorno!

Sono stata assente per tantissimo qui sul sito perchè in questo ultimo anno i cambiamenti sono stati importanti anche se per nulla definitivi!

Purtroppo (soprattutto per me) ogni giorno, causa lavoro, sto fuori casa almeno 12 ore e scrivere dal sito diventa un po’ difficile perché la sera sono parecchio stanca e trovo più comodo l’utilizzo di Instagram ( michelle_r84 ) ma prometto che da ora in poi almeno il week end lo dedicherò ai miei disegni e creazioni anche qui sul sito.

Un grazie dunque alla Vostra pazienza,

iniziamo!

 

Michelle

Giacca in ecopelle “Alice in wonderland”

C’era una volta una giacca… Si, un’altra :-D. L’avevo comprata dove lavoravo, in ecopelle, nera e stropicciata. Anche lei, come l’altra, relegata in un angolino per chissà quale motivo!

giaccanera2giaccanera

Quindi non potevo non tirarci fuori qualcosa! Perciò ho iniziato…. così:

giacca8

E questa è la giacca finita

giacca3 giacca4

Dettagli da vicino…

giacca giacca1 giacca5giacca6Vi piace il risultato ? Per avere i miei lavori personalizzati cliccate qui o, per info, scrivetemi una mail a:

micheller@live.it

See you soon 🙂

Ohana means…

Ho terminato oggi anche la borsa di Stich, precedentemente borsa reversibile Zara.

Che dire, dolcissima e rock, io la amo!

Ohana means family family means nobody gets left behind or forgotten
Ohana means family family means nobody gets left behind or forgotten

Posso riprodurre il disegno ovunque voi vogliate o, per avere direttamente la borsa (pezzo unico), cliccate qui 

Colpo di genio – Restyle giacca

Le creazioni continuano ed ho ultimato la mia “Genius Jacket” 🙂

Questa giacca l’ho acquistata un paio d’anni fa. Mai usata perché successivamente a casa avevo constatato che era un po’ anonima quindi via, nel reparto “prima o poi ti metto”. Così perché non usarla per dar sfogo alla vena artistica che ormai si è impossessata di me?

giacca-borchie-davanti
Giacca sul davanti, borchie su tasche e spalle

Qualche borchia sul davanti e disegno del genio di Aladin con tanto di frase che, tradotta, significa “la differenza tra uno stupido e un genio è che il genio ha dei limiti”… E via, direi che si è trasformata!

dettagli
Dettagli Genio

Vi ricordo che sono assolutamente disponibile per qualunque lavoro o idea Vi venga in mente e si, anche la giacca se la volete è in vendita. Essendo disegnata a mano è un pezzo unico, acquistabile qui, per maggiori info la mia mail è micheller@live.it 🙂

four-box
La giacca “durante” e a lavorofinito

 

Centrini rigidi portatutto

Quando ero bambina, ogni componente femminile della mia famiglia faceva centrini, quindi mia madre, mia zia e le 2 nonne… Si può quindi immaginare il numero di centrini che giravano per casa

Purtroppo nei 2000 traslochi che poi ho fatto il numero di questi è scemato sempre di più finché, ad oggi, ne avrò giusto un paio purtroppo.

Girando su internet però, mi è venuta un’improvvisa voglia di imparare a farli non solo per usarli come centro tavola o simili ma anche come veri e propri contenitori portaoggetti, come? Vediamo!

Innanzi tutto serve :

  • colla vinavil
  • palloncini
  • una vaschetta con dell’acqua
  • pennello
  • e naturalmente un centrino (tondo)

Ora… diluiamo nella vaschetta, insieme all’acqua, un po’ di vinavil, mescolando il tutto con un pennello o un mestolo apposito. La quantità della colla deve essere leggermente superiore a quella dell’acqua. Una volta mescolata acqua+colla, andremo ad inzupparci completamente il nostro centrino.

necessario

Nel frattempo gonfiamo il palloncino, che dev’essere di una misura idonea alla grandezza del centrino ovviamente e stendiamo quest’ ultimo sulla parte finale del palloncino. Mi raccomando stendetelo nel modo migliore possibile.

palloncino

Una volta steso teniamo il palloncino in verticale e attendiamo che asciughi per 12 ore (se passato questo tempo doveste notare dei punti ancora “morbidi” o date un’altra passata di colla con un pennello o usate la colla spray ed attendete qualche altra ora).

Quando il nostro centrino sarà finalmente asciutto, dovremo scoppiare e rimuovere il palloncino et voilà, il nostro nuovo contenitore sarà pronto!

centrini

Non sono bellissimi? Buon Lavoro!

Arte che esce

In questi giorni mi sono dedicata parecchio al “fai da te” artistico.

Ho disegnato su portafogli, borse e tavoli e mi sono ripromessa d farne (prima o poi) un mestiere. Per ora ho disegnato soggetti a mio piacere ma vorrei, un domani appunto, disegnare cosa volete su cosa volete… Mi rivolgo a chiunque chiaramente!

Apro quindi la categoria “Arte che esce” by Micheller qui sul blog e la mia pagina Facebook:

Sono solo all’inizio e mi mancano ancora dei prodotti ma “chi ben comincia è a metà dell’opera”, no ? 😉

Qui di seguito metto i miei primi lavori di cui sono FIERISSIMA! Aspetto idee per metterle in pratica!

Borsa Zara con disegno Stich
Borsa Zara con disegno Stich
Portafoglio con Alice e il Brucaliffo
Portafoglio con Alice e il Brucaliffo
Spongebob wallet
Spongebob wallet
Stregatto sui jeans
Stregatto sui jeans

 

Parola d’ ordine : sedie

 

Nell’ ultimo anno ormai, l’ idea di lasciare la mia città si è fatto ricorrente ed ora credo di essere arrivata agli sgoccioli, tant’è che passo più tempo sui siti di affitto case che su tutto il resto.

Il problema più grosso è la scelta del luogo, che deve andarsi ad incastrare con le mie esigenze lavorative ( da ricercare ) ma soprattutto con la qualità scuola/vita in cui si dovranno imbattere i miei figli. Insomma, i pensieri non mancano.

Ma mentre mi guardo queste ipotetiche case, la mente elabora le immagini e le arreda.

Mi piacerebbe dare un tocco Shabby anche con l’aiuto di vecchie sedie o sgabelli di legno, ho visto foto meravigliose che voglio condividere con voi perchè alla fine le idee vengono anche così, no ?

Gli attrezzi alla fine sono una riga, una matita, mano fermissima ed un seghetto alternativo.

Poi per metterli su chiaramente trapano, viti e le relative fisher.

Vi lascio alle immagini !