Profumo di casa

Sempre più spesso  la voglia di sperimentare predomina e oggi voglio parlarvi di profumi.

Dopo che tempo fa avevo “argomentato” i gessetti profumati fatti in casa oggi mi dedico al profumo per gli ambienti, chiaramente sempre e comunque “fai da noi”.

Amo entrare in casa e sentirne il profumo che la distingue dalle altre, sentire il profumo di casa mia e magari cambiare profumazione in base alla stanza in cui si è. Ho scoperto che possiamo crearli noi e non solo è più economico dei profumi che troviamo già pronti in commercio ma è anche semplicissimo produrli!

La realizzazione più comune prevede l’utilizzo di olii essenziali profumati che preferiamo, acqua, ed una base alcolica.

Bisognerà quindi mescolare dieci gocce di oli essenziali alla base alcolica, che può essere costituita ad esempio dalla vodka.
Successivamente, il tutto andrà unito a circa mezzo litro d’acqua, agitando molto bene.
La profumazione che otterremo potrà essere diffusa in casa con un diffusore spray.

Poi abbiamo l’ opzione con il bicarbonato di sodio:

Versate dentro la bottiglia spray vuota due tazze di acqua calda (non bollente), aggiungete due cucchiai di bicarbonato di sodio poi agitate per bene e infine, dopo che la polvere si sarà sciolta, aggiungete 10 gocce del vostro olio essenziale preferito.

Per quanto riguarda i profuma ambienti da mettere in camera da letto, per esempio, è meglio scegliere essenze che abbiano un effetto rilassante.
Sono molto adatte quindi profumazioni che stimolano e facilitano il sonno come quelle della camomilla, della melissa, del tiglio o della lavanda.

Durante i mesi più freddi, si può optare per le essenze di eucalipto o pino, ottime per la respirazione.
Nel soggiorno, trattandosi della stanza destinata principalmente al tempo libero, sarà il caso di prediligere la profumazione preferita, optando sempre per essenze che facilitino in qualche modo il relax.

Per quanto riguarda la profumazione della cucina, sarà utile scegliere essenze vivaci come quelle del mandarino, dell’arancia sia dolce che amara, del pompelmo, del limone e del bergamotto. Per chi invece preferisce delle profumazioni più decise, valide sono le profumazioni di: alloro, timo, basilico, menta, ginepro e noce moscata.

Per il bagno in ultimo, è consigliabile ricorrere ad essenze molto fresche e che consentono anche di coprire eventuali cattivi odori :-). Quindi, sono ottimi gli estratti di lavanda, rosa e Neroli. In alternativa, sempre per chi predilige profumazioni più decise, si possono utilizzare essenze legnose, come il mirto ed il sandalo.

Allego qui sotto anche una tabella degli olii che ho trovato in cui per ogni essenza c’è scritta la relativa proprietà, non solo quindi valida per le profumazioni casalinghe. Cliccateci su e si aprirà 🙂

Buona lettura !

tabella olii olii

Parola d’ ordine : sedie

 

Nell’ ultimo anno ormai, l’ idea di lasciare la mia città si è fatto ricorrente ed ora credo di essere arrivata agli sgoccioli, tant’è che passo più tempo sui siti di affitto case che su tutto il resto.

Il problema più grosso è la scelta del luogo, che deve andarsi ad incastrare con le mie esigenze lavorative ( da ricercare ) ma soprattutto con la qualità scuola/vita in cui si dovranno imbattere i miei figli. Insomma, i pensieri non mancano.

Ma mentre mi guardo queste ipotetiche case, la mente elabora le immagini e le arreda.

Mi piacerebbe dare un tocco Shabby anche con l’aiuto di vecchie sedie o sgabelli di legno, ho visto foto meravigliose che voglio condividere con voi perchè alla fine le idee vengono anche così, no ?

Gli attrezzi alla fine sono una riga, una matita, mano fermissima ed un seghetto alternativo.

Poi per metterli su chiaramente trapano, viti e le relative fisher.

Vi lascio alle immagini !

 

 

Lanterna fatata

Ciao a tutti !

Oggi che è la Festa della Mamma, mi sono finalmente voluta regalare una cosa che ho visto un po’ di tempo fa, ma non avevo potuto realizzare poiché mi mancavano i lumini elettrici e ieri finalmente li ho trovati, non in un negozio di bricolage ma da Primark ad Arese!

Mi ero innamorata delle fatine nel barattolo dal primo momento che le ho viste, hanno davvero una magia loro, se vi va potete provare a farle!

Occorrente :

  • coppetta con un dito d’acqua
  • vinavil
  • sagoma di una fata, possibilmente su un cartoncino scuro/ nero ( misurate la grandezza a seconda del vasetto ) [ps io l’ho disegnata e poi ritagliata]
  • un pennello
  • forbici
  • carta velina
  • vasetto di vetro (deve avere un diametro che vi consenta di infilarci la mano)
  • glitter bianchi
  • un gomitolo di rafia ed eventuali fiori secchi per rifinire

Occorrente

Bene, allora per iniziare mettete nella coppetta con l’acqua un po’ di vinavil e ritagliate la velina della dimensione del vasetto.

Dopo spennellate tutto il vasetto con l’acqua e colla e fate aderire la velina. Attendete che asciughi.

Spennellate un po’ di vinavil (puro) sulla fatina e andatela ad incollare dentro il barattolo, sul fondo.

Ridate una passata all’ esterno con la colla ed acqua e fateci piovere su un po di polvere glitter bianca (non ne serve una grossa quantità).

Aspettate di nuovo che asciughi e date un giro di rafia come da foto per dare un tocco in più e se vi piace e ne avete potete anche incollarci sopra dei fiori secchi.

Infine mettete il lumino elettrico (non di cera mi raccomando !) e guardate l’ effetto !

Io personalmente ora non vedo l’ora che mi si liberino vasetti per farne ancora, ho trovato altri soggetti da cui prendere spunto ed è stato  di nuovo amore a prima vista 🙂

fata e luna fatina Magica lanterna bimba lanterna soggetti vari

 

Scarpe coi glitter !!!

Ciao a tutti !

Come ho scritto nel precedente articolo ho avuto un’ idea che riguarda le scarpe… Si perché, se è vero che le ho sempre viste ovunque, è altrettanto vero che non mi è mai balenato quanto potesse essere semplice farsele… con un notevole risparmio, diciamolo pure…. Le scarpe coi glitter sono sempre state un mio sogno!!!

Per quanto mi riguarda ho usato scarpe da ginnastica ( io metto solo scarpe da ” teen forever” ma si può fare con qualunque scarpa…) e per la prima prova vi suggerisco un paio da battaglia, giusto per “prenderci la mano”.

Occorrente ( la quantità dipende dall’ area che andrete a colorare)  :

  • glitter ( colore a scelta )
  • le scarpe ( ovviamente ) 🙂
  • colla permanente per tessuti
  • colla spray fissante
  • pennello con punta in spugna

Procedimento:

Unite in un piattino la colla per tessuti con i glitter, mettetene un po alla volta finchè la colla non sia del colore del glitter.

Prendete la colla glitterata col pennello e, iniziando dalle zone delimitate, distribuitela in senso verticale per tutta la scarpa, in modo uniforme.

Subito dopo, fate cadere a pioggia altri glitter sulla scarpa, aiutandovi con le dita a far aderire i brillantini alla colla.

Attendere che asciughi. Passate la colla spray, fate ri-cadere i glitter sulla scarpa a pioggia e rispruzzate la colla spray.

Come ultimo tocco, dopo qualche ora, potete spruzzare anche il lucido fissante per tele, per risaltare al massimo la luce dei glitter.

Lasciate asciugare per una giornata intera.

PS oltre i glitter si possono anche usare gli strass adesivi, come gli esempi in foto !

A presto con altre idee !

adidas e brilli adidas decorare_scarpe_ballerine_glitrter glitter bianche glitter oro glitter rosa

Molteplici utilizzi dei fondi di caffè !

Ciao a tutti !

Com’è andata la Pasqua per voi? Io ho solo studiato quindi non me ne sono nemmeno accorta che fosse festa e tra una pagina e l’ altra, nelle mie pause, ho curiosato un pò qui e la sul web.

Non so voi, ma io sono una caffè-dipendente, perciò dopo aver letto un pò di cosette, qualche esperimento con i fondi di caffè lo si può pure fare !

Innanzi tutto lo si può usare in cucina :

  • Per le pulizia delle pentole, per togliere via la sporcizia incrostata sulla griglia e sulla cucina.
  • Sui mobili con piccoli graffi potete passarci su i fondi di caffè bagnati di caffè. Il graffio sarà meno evidente.
  • Contro i cattivi odori, mettete uno strato di polvere sul fondo del portacenere o nel secchio della spazzatura.
  • Sempre in tema ‘cattivi odori’, lasciate una tazzina di fondi di caffè vicino al lavandino della cucina e usatelo per strofinarvi le mani dopo aver toccato cibi non proprio profumati e con un odore persistente, come aglio e cipolle.
  • Al contrario di ciò che si crede poi, buttare i fondi di caffè nel lavello non intasa le tubature, ma le libera in più manterrà le tubature pulite e eviterà la formazione di cattivi odori.

Si può usare in giardino :

  • I fondi di caffè sono ideali per bloccare l’invasione di formiche e lumache nel vostro giardino: per le formiche, posizionate il fondo nella fessura da cui entrano o in prossimità del formicaio; per le lumache invece, basta spargere i fondi per terra.
  • Sono utili nella coltivazione dei funghi e degli ortaggi in generale, arricchendo il terreno con minerali come potassio, fosforo, rame e magnesio.
  • Per evitare che il gatto faccia pipì proprio dentro i vasi, spargete su di essi e sui fiori bucce d’arancia e fondi.

In casa, più genericamente :

  • Per dare una parvenza di antico ad un quadro, un mobile o oggetto in gesso, diluite il fondo ed utilizzatelo per macchiare quello che avete scelto, aiutandovi con una spugnetta o con uno straccio.
  • Si può usare per dare ai tessuti un effetto invecchiato, fissando il tutto col phon e spazzolando per eliminare la polvere.
  • Strofinando i fondi sul pelo del cane dopo il bagno, così avrà un ottimo repellente per le pulci; una volta che il pelo sarà asciutto dovrà essere spazzolato.

Infine, i fondi di caffè possono essere usati anche come rimedio di bellezza:

  • Il caffè si può usare come scrub viso e corpo, mescolato con olio extravergine d’oliva, così facendo avrete una pelle morbida e nutrita.
  • per chi ha i capelli castani, usare i fondi sbriciolati del caffè prima dell’ultimo risciacquo, aiuta a mantenerli sani e luminosi.
  • infine ho letto, e così come ho letto lo riporto, che ci si può anche tingere i capelli, basta fare una macchinata di caffè forte (lasciarlo raffreddare) e poi versarlo sui capelli prima di lavarli. Chiaramente non so se funzioni o meno.

Spero di esservi stata utile 🙂fondi-caffe

 

 

Riciclo creativo bancali !

Bè, non potevano proprio mancare i bancali nelle mie lodi al riciclo, essi possono essere trasformati davvero in molteplici modi: possono diventare divani , tavolini, set da giardino, testata del letto etc. etc. Dunque vorrei parlare della preparazione del legno, a cui poi aggiungerete “il dettaglio” che li trasformerà nel prodotto finito.

Per recuperare dei bancali potete andare nei supermercati, nelle grandi catene dei negozi, oppure guardare vicino ai cassonetti nelle prossimità dei centri commerciali.

Prima di iniziare i lavori è fondamentale indossare dei guanti spessi, possibilmente da lavoro, per evitare di infilzarvi delle schegge nelle mani; poi, con della carta vetrata a grana grossa, passate la superficie del bancale in modo da levigarlo bene, angoli compresi.

Successivamente prendete un pennello abbastanza ampio, la cementite ( che renderà il vostro bancale più resistente e pronto per il colore ) e distribuitela su tutta la superficie e lasciatela asciugare per una mezza giornata almeno.

Alla fine passate lo smalto del colore che desiderate ed attendete nuovamente il tempo necessario per l’ asciugatura ( consiglio 12 ore ) e se necessario, dopo passate anche una seconda mano di smalto.

Una volta pronto potete dedicarvi alle rifiniture, come unirli tra loro o mettergli le rotelle …

Rullo decorativo

Dopo aver parlato nel precedente articolo di stencil, ora vorrei parlare di un’ altra tecnica per dare originalità ai nostri muri: non so da quanto esistano, perché io sono approdata nel mondo del fai da te da relativamente poco ( in modo decisamente assiduo ), ma i rulli decorativi sono l’idea più ingegnosa e fantastica nella quale mi sia fino ad ora imbattuta.

Sono dei semplici rulli per la vernice, con dei motivi sopra, che possono ricreare in una passata l’aspetto di una carta da parati classica. Meraviglioso, no ? In più ho letto che il rullo può anche servire per ricreare i disegni sui tessuti.L’idea ingegnosa, da quanto ho appreso, l’ha avuta Bosanquet Clare.

Come si usa è presto detto,ha spiegato che il sistema di rulli è composto da due parti, ovvero il rullo misura 6 cm di larghezza e i rulli con disegni a rilievo sono diversi modelli, poi vi è la scelta differente per i due applicatori, uno per l’uso sul tessuto e l’altro per la carta da parati.

Io credo che a breve quindi farò acquisti, i rulli finora li ho visti solo sul sito Etsy di cui ho messo l’indirizzo più in basso ( anche su Amazon in realtà li ho visti, ma vedo solo il rullo coi disegni perciò non vorrei mi arrivasse tutt’ altro ).

Il costo di questi rulli decorativi è tutto sommato abbordabile se consideriamo che il tempo che ci faranno risparmiare,in cifre si parla di circa 19€ per ciascun rullo decorato più il costo del porta rullo che può variare dai 13 ai 26€ circa rispettivamente per quello adatto alla decorazione murale e quello adatto alla pittura su tessuto.

Il sito, per chi fosse interessato è:  https://www.etsy.com/shop/patternedpaintroller?zanpid=2146411760172069888&utm_medium=affiliate&utm_source=zanox&utm_campaign=eu_buyer&utm_content=2205267

Rullo deco
Rullo deco
Rullo
Rullo
Rullo deco muro
Rullo deco muro

Decorare casa con stencil e pittura

Se anche voi siete in una fase in cui volete dare una sferzata di originalità a casa vostra ma non avete proprio voglia di spendere cifre improponibili per rifarvi l’ arredamento siete nel posto giusto ! Potete “semplicemente” decorare le pareti con degli stencil o con della pittura. Entrambe sono tecniche semplici, basta solo una buona dose di pazienza. Stencil e pittura potrete comprarli dal vostro rivenditore di fiducia o nei negozi di Bricolage, per la pittura nello specifico io uso la classica tinta bianca da muri, per intenderci, con qualche goccia di acrilico di mia preferenza.

Gli stencil sono certamente più semplici per decorare una o più pareti di casa. Ce ne sono di vari tipi e grandezze, sarete voi a decidere il tutto. Per la maggiore vanno i fiori e frasi. Anche gli alberi, spogli o decorati, sono molto apprezzati.Ma alla fine l’ importante è scegliere qualcosa che non stoni con l’ ambiente dove lo andremo a posizionare. Come fare a scegliere gli stencil più adatti? Prima di tutto dovete prima decidere quale sarà la parete destinataria e, una volta che vi sarete fatti un’ idea della grandezza dell’ area che vorrete rinviare, potrà iniziare la vostra ricerca.

Vi accorgerete che vendono davvero un sacco di tipologie di stencil, sia come dimensioni, sia come colori e forme.

DECORARE CON LA PITTURA

L’ altro modo per decorare la propria casa è la pittura. Se vi piacciono disegni grandi, come dipingere delle lettere a caratteri cubitali, numeri o comunque amate personalizzare quello che fate, allora questa è la vostra tecnica. Se volete disegnare a mano libera vi consiglio prima di fare la vostra bozza a matita. Anche se in commercio, per i più precisi / pigri / negati nel disegno, sempre nei negozi di bricolage trovate anche gli stencil coi disegni “vuoti”, in cui voi pitturandoci dentro andrete a riprodurre sulla superficie il soggetto dello stencil stesso ( per capirci assomiglia all’ attrezzino che serve per fare i disegni col cacao sulla schiuma del cappuccino

Stencil sticker per bimbi
Stencil sticker per bimbi

Spero di avervi dato qualche idea!

La nuova vita del vetro

In casa mia la pasta al pomodoro è quella che va per la maggiore o, più in generale, va tutto quello che riguarda la sfera “passata di pomodoro” .

Quindi non mancano mai le bottiglie di vetro e dato che ormai sono in totale fase creativa potevo farmi sfuggire idee per donare nuova vita anche alle bottiglie, dopo i vasetti ? Certo che no 🙂 !!!

Come sempre colori acrilici, pennelli e magari degli stencil possono cambiarci un’ ambiente ! Eccovi degli esempi :

Non sono bellissime ? Come per le altre cose ogni tanto posterò altre idee!

Buon lavoro 😉

Personalizziamo le cornici delle foto

In questo periodo di disoccupazione chiaramente cerco di dedicarmi il più possibile al “fai da te” o alla cucina.

Mi sono appassionata alle vecchie cornici, delle foto o specchi… ogni tanto rinnovare le cose che ormai abbiamo da un pò non può che fare bene alla vista e, soprattutto, all’ umore !

Oggi vi propongo solo alcune immagini tra le più belle che ho trovato cercando idee e spunti per “fare da me”, ma ce n’ erano davvero un’ infinità, quindi al più presto vi delizierò con nuove foto!

Occorrenti ? Colla a caldo e tutto quello che magari state pensando di buttare

Alla prossima !!!