Profumo di casa

Sempre più spesso  la voglia di sperimentare predomina e oggi voglio parlarvi di profumi.

Dopo che tempo fa avevo “argomentato” i gessetti profumati fatti in casa oggi mi dedico al profumo per gli ambienti, chiaramente sempre e comunque “fai da noi”.

Amo entrare in casa e sentirne il profumo che la distingue dalle altre, sentire il profumo di casa mia e magari cambiare profumazione in base alla stanza in cui si è. Ho scoperto che possiamo crearli noi e non solo è più economico dei profumi che troviamo già pronti in commercio ma è anche semplicissimo produrli!

La realizzazione più comune prevede l’utilizzo di olii essenziali profumati che preferiamo, acqua, ed una base alcolica.

Bisognerà quindi mescolare dieci gocce di oli essenziali alla base alcolica, che può essere costituita ad esempio dalla vodka.
Successivamente, il tutto andrà unito a circa mezzo litro d’acqua, agitando molto bene.
La profumazione che otterremo potrà essere diffusa in casa con un diffusore spray.

Poi abbiamo l’ opzione con il bicarbonato di sodio:

Versate dentro la bottiglia spray vuota due tazze di acqua calda (non bollente), aggiungete due cucchiai di bicarbonato di sodio poi agitate per bene e infine, dopo che la polvere si sarà sciolta, aggiungete 10 gocce del vostro olio essenziale preferito.

Per quanto riguarda i profuma ambienti da mettere in camera da letto, per esempio, è meglio scegliere essenze che abbiano un effetto rilassante.
Sono molto adatte quindi profumazioni che stimolano e facilitano il sonno come quelle della camomilla, della melissa, del tiglio o della lavanda.

Durante i mesi più freddi, si può optare per le essenze di eucalipto o pino, ottime per la respirazione.
Nel soggiorno, trattandosi della stanza destinata principalmente al tempo libero, sarà il caso di prediligere la profumazione preferita, optando sempre per essenze che facilitino in qualche modo il relax.

Per quanto riguarda la profumazione della cucina, sarà utile scegliere essenze vivaci come quelle del mandarino, dell’arancia sia dolce che amara, del pompelmo, del limone e del bergamotto. Per chi invece preferisce delle profumazioni più decise, valide sono le profumazioni di: alloro, timo, basilico, menta, ginepro e noce moscata.

Per il bagno in ultimo, è consigliabile ricorrere ad essenze molto fresche e che consentono anche di coprire eventuali cattivi odori :-). Quindi, sono ottimi gli estratti di lavanda, rosa e Neroli. In alternativa, sempre per chi predilige profumazioni più decise, si possono utilizzare essenze legnose, come il mirto ed il sandalo.

Allego qui sotto anche una tabella degli olii che ho trovato in cui per ogni essenza c’è scritta la relativa proprietà, non solo quindi valida per le profumazioni casalinghe. Cliccateci su e si aprirà 🙂

Buona lettura !

tabella olii olii

Molteplici utilizzi dei fondi di caffè !

Ciao a tutti !

Com’è andata la Pasqua per voi? Io ho solo studiato quindi non me ne sono nemmeno accorta che fosse festa e tra una pagina e l’ altra, nelle mie pause, ho curiosato un pò qui e la sul web.

Non so voi, ma io sono una caffè-dipendente, perciò dopo aver letto un pò di cosette, qualche esperimento con i fondi di caffè lo si può pure fare !

Innanzi tutto lo si può usare in cucina :

  • Per le pulizia delle pentole, per togliere via la sporcizia incrostata sulla griglia e sulla cucina.
  • Sui mobili con piccoli graffi potete passarci su i fondi di caffè bagnati di caffè. Il graffio sarà meno evidente.
  • Contro i cattivi odori, mettete uno strato di polvere sul fondo del portacenere o nel secchio della spazzatura.
  • Sempre in tema ‘cattivi odori’, lasciate una tazzina di fondi di caffè vicino al lavandino della cucina e usatelo per strofinarvi le mani dopo aver toccato cibi non proprio profumati e con un odore persistente, come aglio e cipolle.
  • Al contrario di ciò che si crede poi, buttare i fondi di caffè nel lavello non intasa le tubature, ma le libera in più manterrà le tubature pulite e eviterà la formazione di cattivi odori.

Si può usare in giardino :

  • I fondi di caffè sono ideali per bloccare l’invasione di formiche e lumache nel vostro giardino: per le formiche, posizionate il fondo nella fessura da cui entrano o in prossimità del formicaio; per le lumache invece, basta spargere i fondi per terra.
  • Sono utili nella coltivazione dei funghi e degli ortaggi in generale, arricchendo il terreno con minerali come potassio, fosforo, rame e magnesio.
  • Per evitare che il gatto faccia pipì proprio dentro i vasi, spargete su di essi e sui fiori bucce d’arancia e fondi.

In casa, più genericamente :

  • Per dare una parvenza di antico ad un quadro, un mobile o oggetto in gesso, diluite il fondo ed utilizzatelo per macchiare quello che avete scelto, aiutandovi con una spugnetta o con uno straccio.
  • Si può usare per dare ai tessuti un effetto invecchiato, fissando il tutto col phon e spazzolando per eliminare la polvere.
  • Strofinando i fondi sul pelo del cane dopo il bagno, così avrà un ottimo repellente per le pulci; una volta che il pelo sarà asciutto dovrà essere spazzolato.

Infine, i fondi di caffè possono essere usati anche come rimedio di bellezza:

  • Il caffè si può usare come scrub viso e corpo, mescolato con olio extravergine d’oliva, così facendo avrete una pelle morbida e nutrita.
  • per chi ha i capelli castani, usare i fondi sbriciolati del caffè prima dell’ultimo risciacquo, aiuta a mantenerli sani e luminosi.
  • infine ho letto, e così come ho letto lo riporto, che ci si può anche tingere i capelli, basta fare una macchinata di caffè forte (lasciarlo raffreddare) e poi versarlo sui capelli prima di lavarli. Chiaramente non so se funzioni o meno.

Spero di esservi stata utile 🙂fondi-caffe