Arancini siciliani

Purtroppo da sempre ho parecchie difficoltà a fare una semplice pasta al sugo, prediligo invece le cose un po’ più complesse.

Qualche giorno fa ho provato a fare gli arancini siciliani, con un risultato davvero soddisfacente!

Ingredienti per 6 persone :

  • Riso Roma 1 kg
  • Burro 150 g
  • Cipolla 1
  • Parmigiano grattugiato 200 gr
  • Brodo di dado q.b. (almeno 1 l)
  • Vino bianco 250 ml

Procedimento riso:

Ponete in un tegame 100 gr di burro, aggiungete la cipolla finemente tritata e fatela imbiondire; versate il riso a pioggia che farete tostare qualche istante a fiamma vivace girando con un cucchiaio di legno. Poi versate nel tegame tutto il vino bianco; mescolate continuamente il riso in modo che non attacchi al fondo e se aggiungete qualche mestolo di brodo fino a terminare la cottura.
Pochi istanti prima del termine della cottura spegnete il fuoco e mantecate il riso con il rimanente burro e il parmigiano reggiano.
Aspettate che raffreddi un po’ e ponete in frigo per 4 ore.

Per il ragù, ingredienti :
1 cipolla
1 carota
1 gambo di sedano
gr250 tritato suino
gr.250 tritato bovino,
mezzo bicchiere di vino bianco
2 cucchiai di concentrato di pomodoro
200 gr dipiselli surgelati sale q.b.
pepe q.b.

Procedimento ragù:
In un tegame, mettere la cipolla, la carota e il gambo di sedano tritati finemente con un filo d’olio fare andare a fuoco lento dopo qualche minuto versare la carne suina e la carne bovina e farla rosolare. Quando la carne sarà  rosolata,alzare la fiamma, sfumare col vino bianco e fare evaporare,aggiungere quindi i piselli ed il concentrato di pomodoro sciolto in un bicchiere d’acqua tiepida,aggiungere altri due bicchieri d’acqua aggiustare di sale e di pepe e fare cuocere a fuoco lento per circa un  ora e mezza ,se vediamo che asciuga troppo aggiungere dell’acqua calda.Una volta pronto anche per lui aspettiamo che raffreddi e mettiamo in frigo.

Una volta che il riso ed il sugo sono ben freddi gli arancini possono iniziare, mettete dell’ olio per friggere sul fuoco ( anche se forse vi conviene iniziare a farne un paio prima di accendere sotto l’olio, giusto per regolarvi se siete veloci o meno) e preparate una pastella non troppo liquida con acqua farina e 1 tuorlo e in un’ altra scodella mettete la farina di semola :

prendete con le mani un bel po di riso e fatene una palla, poi fate un buco fino al centro con le dita ed inserite il sugo, richiudete l’arancino, passatelo nella pastella ( se l’ arancino si sfalda significa che o non avete “stretto” a sufficienza il riso mentre richiudevate la palla oppure la pastella è troppo densa ) e poi passatelo nella farina di semola. Dopo di che mettetelo nell’ olio quando vedete che è caldo. Potete lasciarli “pallidi” o leggermente bruciacchiati a seconda dei gusti.

E’ abbastanza impegnativo farli ma quanto sono buoni alla fine ?!

 

Rispondi